Zonadem Calabria terrà a Longobardi mercoledì 25 settembre alle ore 17,30 presso il Teatro Comunale “Don Silvio Celaschi”, il convegno “La Calabria dei Borghi: dagli scrigni del passato trarre gli elementi per la costruzione del presente e dell’avvenire”: dopo i saluti istituzionali del Sindaco Giacinto Mannarino e l’introduzione ai lavori da parte del membro coordinamento Zonadem Antonio Costabile, interverranno l’assessore regionale all’urbanistica Franco Rossi, il dirigente Beni Culturali Mimmo Schiava, il segretario regionale Beni Culturali Salvatore Patania e l’agrichef Enzo Barbieri. “Quello di Longobardi – dichiara il consigliere regionale Mimmo Bevacqua, fondatore di Zonadem – è la prima di una serie di iniziative che mettiamo in campo per analizzare e proporre soluzioni efficaci in relazione a tematiche che riteniamo centrali per la nostra regione”.

“Nella mia qualità di presidente della Commissione Ambiente e Territorio – continua Bevacqua – mi sono impegnato con ostinazione per porre al centro dell’agenda politica regionale la valorizzazione dei borghi calabresi: il bando di 100 milioni deliberato dall’esecutivo è sicuramente un provvedimento che va nella giusta direzione ma non è di certo sufficiente. La proposta di Zonadem è intesa a irrobustire e rilanciare i termini della questione, essendo finalizzata non a interventi tampone ma ponendo in primo piano il ruolo insostituibile dei piccoli borghi. Nato da lunga riflessione e attenta valutazione di quanto messo in campo da altre regioni, l’idea-guida è quella di consentire con risorse europee la realizzazione e il miglioramento delle opere infrastrutturali e di urbanizzazione, nonché la implementazione di incentivi alla residenzialità privata e imprenditoriale: non si può pensare, infatti, al reale incremento dell’imprenditoria agricola, artigianale e turistico-ricettiva senza previamente rendere concrete le condizioni minime per una residenza stabile sui territori”.

“Nei borghi –conclude Bevacqua – sono racchiuse la memoria e, contemporaneamente, le migliori possibilità di futuro”. ​