“La situazione in cui versa l’Ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza (ex Provveditorato) è, a dir poco senza precedenti: l’ormai cronico deficit di personale e le reiterate assenze di figure dirigenziali producono una stasi e una immobilità che lasciano senza parole ”. È quanto dichiara Mimmo Bevacqua, consigliere regionale e membro della Direzione nazionale PD, il quale così prosegue: “Tutti gli operatori del settore certificano uno sbando totale e testimoniano la incredibile impossibilità di reperire un singolo funzionario autorizzato a firmare qualcosa: ciò non può essere tollerato nella provincia più popolata di una Regione che di scuola e di diritto all’istruzione ha un bisogno disperato. Perciò, chiederò nei prossimi giorni un incontro all’onorevole Anna Ascani, vice ministro Istruzione Università e Ricerca, affinché anche il governo nazionale acquisisca opportuna contezza di uno stato emergenziale che necessità di un intervento immediato e senza indugi. Il ministero deve prendere in carico questa contingenza divenuta cristallizzata e ingestibile: sono certo che la vice ministro potrà individuare un percorso risolutivo che non può attendere oltre”.