“È con estrema costernazione che apprendo del grave atto intimidatorio subito dall’amico Flavio Stasi, candidato a sindaco di Corigliano-Rossano. Le gomme squarciate dell’autovettura sua e di quella del papà, rappresentano un segno di barbarie che va respinto con fermezza, uno sfregio rispetto a quel limpido impegno democratico che Flavio porta avanti da tempo in un territorio difficile e desideroso di riscatto e di normalità”.

È quanto dichiara il consigliere regionale Mimmo Bevacqua, che così prosegue: “La minaccia sottesa all’azione vigliacca deve destare il doveroso allarme e sono certo che le Forze dell’Ordine non tarderanno a individuare gli autori: ma è l’intera comunità che deve collaborare concretamente affinché le istituzioni possano assolvere il loro compito. La stragrande maggioranza dei cittadini della nuova città unica reca nella propria vita quotidiana quella sana e sacrosanta voglia di legalità che non può in alcun modo essere oscurata dal vile operato di pochi criminali. All’amico Stasi, leader di “Corigliano-Rossano Pulita”, esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza: è chiaro che certi episodi non possono non scuotere la vita e gli affetti di una persona onesta, ma è altrettanto chiaro che l’unico modo per contrastarli efficacemente è fare fronte comune da parte della cittadinanza e di tutte le forze politiche che partecipano alla campagna elettorale”.

In democrazia – conclude Bevacqua – la legalità non è negoziabile e so bene che il triste episodio accaduto non farà arretrare Flavio neppure di un passo, perché la passione civile che lo anima è intrinseca alla sua persona”. ​